LE METEORITI




Le meteoriti sono i residui di corpi extraterrestri rocciosi o metallici, detti meteoroidi, che hanno colpito il suolo terrestre. Molti di essi sono asteroidi, altri sono pezzi di nuclei cometari disgregati. Alcune meteoriti, infine, hanno origini lunari o marziane. Una delle meteoriti marziane, nota come ALH84001, si crede rechi le tracce di vita su Marte, ma allo stato attuale non ci sono evidenze certe di questo fatto.
La meteorite ALJ84001. (NASA Johnson Space Center)


Tipi di meteoriti




La varieta' di questi oggetti riflette la loro provenienza da diversi corpi celesti.
Si distinguono 5 tipi principali di meteoriti, sulla base della loro composizione chimica.




Meteorite ferroso ritrovato a Derrick Peak, in Antartide. E' composto principalmente di ferro e nichel. (NASA/JPL)
1) Meteoriti ferrose: composte principalmente di nichel e ferro, sono simili agli asteroidi di tipo M.

2) Meteoriti di tipo ferro-roccioso: composti, come gli asteroidi di tipo S, di ferro e materiale roccioso.
3) Condriti: sono il tipo piu' numeroso ed hanno una composizione simile al mantello e alla crosta terrestre.

Meteorite condritica rinvenuta in Antartide (NASA/JPL)


4) Condriti carbonacee: molto simili per composizione al Sole, ad eccezione degli elementi gassosi come idrogeno ed elio; sono simili agli asteroidi di tipo C.

5) Acondriti: simili ai basalti terrestri. Le meteoriti originarie della Luna e di Marte sono acondriti.
Meteorite acondritico rinvenuto a Reckling Peak, in Antartide. Ha una composizione basaltica ed ha probabilmente un'eta' di 4 miliardi di anni. (NASA/JPL)

Impatti meteoritici


Un gran numero di meteoroidi colpisce ogni giorno la Terra, a velocita' comprese tra 35.000 e 250.000 Km/h: si tratta di diverse centinaia di tonnellate di materiale, di cui la gran parte si disgrega nell'alta atmosfera per attrito e raggiunge il suolo sotto forma di polvere. Le piu' grandi, dopo essere state decelerate dall'attrito atmosferico fino a velocita' di poche centinaia di Km/h, colpiscono il suolo terrestre, producendovi un cratere.
Almeno 120 crateri da impatto sono stati scoperti finora sulla supericie del nostro pianeta.


Il cratere di Wolfe Creek in Australia. (V. L. Sharpton, LPI)


Il cratere di Barringer in Arizona. (D. Roddy, LPI)

Ci sono almeno 1.000 asteroidi di dimensioni superiori al chilometro la cui orbita interseca quella terrestre; la probabilita' che uno di essi cada sulla Terra e' solo di uno ogni 300.000 anni, ma le conseguenze sarebbero disastrose. Per esempio, e' stata avanzata l'ipotesi che l'estinzione dei dinosauri dal nostro pianeta sia dovuta ad un evento di questo genere.




Immagine microscopica di un meteorite marziano. I colori giallo, rosa, verde e nero sono quelli dell'olivina, un minerale comune nlle rocce basaltiche. (Allan Tremain, LPI)


Meteorite probabilmente proveniente dall'asteroide Vesta. (R. Kempton, New England Meteoritical Services)





[Indice ] [Precedente]