Immagine nebula

Come si formano le stelle

Sino ad ora abbiamo parlato del nostro Sistema Solare e degli oggetti che lo formano; è adesso il momento di uscire dai suoi confini. La prima cosa  da evidenziare è come il Sole non sia altro che una dei miliardi di stelle della nostra Galassia. Le stelle sono enormi sfere gassose che si formano dalla contrazione di  nubi di gas prevalentemente composte da idrogeno e polveri. Le nubi di gas interstellare, come quella in figura, sono molto grandi, si pensi che l'intero Sistema Solare, a suo confronto, sarebbe grande a malapena come un puntino. Le loro masse possono essere fino ad un milione di volte quella del Sole, e le loro temperature sono molto basse.

La contrazione di queste nubi avviene in genere spontaneamente e lentamente sotto l'azione della propria gravità. Quando la nube comincia a contrarsi, al suo interno le particelle di gas, pressate sempre di più, si scontrano tra loro con sempre maggior frequenza  e, in conseguenza di tali scontri, aumenta la temperatura. Ad esempio, si pensi quando, per riscaldarci, sfreghiamo  le nostre mani tra loro; più velocemente le sfreghiamo, più queste si riscaldano per l'attrito. Ad un certo momento, la temperatura nel nucleo della nube arriva ad un valore tale da indurre le particelle di idrogeno a trasformarsi in particelle di elio, trasformazione durante la quale viene prodotta energia, questa energia spinge verso l'esterno per uscire, ovvero esercita una pressione, e così facendo contrasta la contrazione della nube, sino ad arrivare ad arrestarla. La nube, che nel frattempo ha assunto una forma sferica,  è ora in uno stato di equilibrio: si è formata una stella!

L'energia che continua ad essere prodotta dalla trasformazione delle particelle nel suo nucleo esce ora fuori dalla stella principalmente, anche se non solo, sotto forma di luce e calore.

A seconda del tipo di stella la produzione di energia nel nucleo, che determina l'equilibrio fra la pressione verso l'esterno che tende a dilatare la stella e la gravità che tende a comprimerla, può durare milioni o miliardi di anni. Tutta l'esistenza di una stella è quindi una questione di equilibrio fra forze contrapposte.

Avanti     Indietro

Indice