Immagine onda

La luce e la sua propagazione

Nell'Universo si trovano molti corpi che spontaneamente producono energia e la emettono nello spazio sotto forma di luce. Un esempio è dato dalle stelle, tra le quali vi è il nostro Sole.

La luce è costituita da onde elettromagnetiche di una particolare gamma di frequenze che viaggiano nello spazio alla massima velocità consentita in natura, circa 300000 chilometri al secondo: in altre parole percorrono in un solo secondo la stessa distanza che un uomo percorrerebbe camminando ininterrottamente per ben 9 anni!

Nella figura abbiamo rappresentato la forma tipica di un'onda così come la modellizzano i fisici. Se potessimo camminare sopra l'onda, avremmo come l'impressione di camminare nel deserto: il nostro percorso è infatti un continuo alternarsi di dune, ovvero di piccole colline di sabbia, e quindi risulta in un continuo sali e scendi. Nel caso della figura, tutte le dune hanno la stessa altezza e tra una e l'altra vi è sempre la stessa distanza. Questa distanza costante tra due dune o, parlando più in generale, tra due picchi, viene chiamata lunghezza d'onda.

Nel caso delle onde elettromagnetiche, le lunghezze d'onda  hanno valori molto diversi: si va infatti da lunghezze d'onda miliardi di volte più piccole di un centimetro, ovvero miliardi di volte più piccole della lunghezza tipica dell'unghia del dito mignolo, sino a lunghezze d'onda milioni di volte più grandi dell'unghia.  L'occhio umano però non percepisce tutte le radiazioni elettromagnetiche ma solo quelle la cui lunghezza d'onda è compresa in un intervallo veramente molto ristretto, come viene mostrato e spiegato nell'esempio della prossima pagina.

Avanti       Indietro

Indice