Immagine nova

Le Nove

Il nome nova significa stella nuova poichè nell'antichità queste stelle, che apparivano  improvvisamente in cielo per poi affievolirsi e scomparire di nuovo entro pochi mesi, erano ritenute erroneamente stelle appena formate. In realtà una nova è una stella già esistente da molto tempo che improvvisamente aumenta di migliaia di volte la propria intensità luminosa. Come analogia si pensi al rumore prodotto da un treno che, viaggiando ad alta velocità, si avvicina verso di noi: il suo rumore diventa sempre più forte sino a raggiunge il massimo della sua intensità quando il treno ci passa vicino; poi, man mano che il treno si allontana, il rumore diminuisce sempre più sino a scomparire. Allo stesso modo una nova aumenta la sua intensità luminosa, raggiunge un massimo per diversi giorni, e poi torna ad affievolirsi.

Nella figura è illustrata una fase del meccanismo che porta alla comparsa delle stelle cosiddette nove.

In basso a sinistra si trova una stella evoluta ed espansa, tipicamente una gigante rossa, deformata dalla attrazione gravitazionale esercitata dalla sua stella compagna estremamente compatta, tipicamente una nana bianca.

Procedendo nella figura in diagonale verso in alto a destra, si nota una fascia, come una specie di strada, che rappresenta un continuo flusso di materia gassosa che viene strappata alla gigante rossa. Questa materia si raccoglie in un grande disco al centro del quale si trova la nana bianca, rappresentata da un piccolo cerchietto. Questa materia gassosa ruota intorno alla nana bianca, cadendovi sopra lentamente.

La caduta di materia sulla nana bianca continua finchè questa non raggiunge una massa limite; a questo punto produce nella stella una reazione di tipo esplosivo, che la libera di parte della materia che aveva guadagnato.  L'esplosione, che non distrugge completamente la stella, rende improvvisamente la nana bianca molto più brillante rendendola eventualmente visibile dalla Terra.

 

Avanti     Indietro

Indice