Immagine sistema solare

Il Sistema Solare: descrizione generale

Il Sistema Solare è costituito dal Sole e da  tutti gli oggetti che vi girano attorno, quali gli otto pianeti conosciuti assieme alle loro lune, le comete, gli asteroidi ed altri corpi celesti.

Nella figura sono disegnati in sequenza il Sole e gli otto pianeti: la loro forma è praticamente sferica, quindi in questa come nelle immagini successive i cerchi disegnati rappresentano, su di un piano, la sfericità di questi corpi.

All'estrema sinistra è rappresentata una parte del Sole, troppo grande per essere disegnato per intero in questa specifica illustrazione. Quindi procedendo verso destra, sono disegnati in sequenza i pianeti più vicini al Sole, detti per questo pianeti interni, che sono nell'ordine: Mercurio, rappresentato dal puntino subito alla destra del Sole, Venere e la Terra, le cui dimensioni sono quasi le stesse, e quindi Marte. Seguono poi i pianeti più distanti dal Sole, detti per questo pianeti esterni: Giove, Saturno, dotato di un sistema di anelli che gli si avvolgono attorno, quindi Urano e Nettuno, dalle dimensioni quasi uguali.

Le proporzioni tra le dimensioni del Sole e dei pianeti sono approssimativamente quelle reali mentre occorre fare attenzione al fatto che, per esigenze tecniche, in questa figura le distanze non sono quelle vere. Nella realtà i pianeti sono  così distanziati tra loro da poter affermare che il Sistema Solare è per lo più vuoto di materia. Infatti, se poniamo uguale ad 1 la distanza tra Sole e Terra abbiamo  per tutti gli otto pianeti le seguenti distanze dal Sole:

Mercurio   0,3 ;  Venere  0,7  ;  Terra    1 ;  Marte  1,5 ;  Giove   5,2  ;        Saturno      9,5 ;   Urano    20 ;  Nettuno     30.

Tornando alla figura, è subito evidente come il Sole sia il più grande oggetto nel nostro Sistema Solare, basti pensare che in esso è contenuta più del 99 per cento della massa dell'intero Sistema.

Inoltre è da notare come i pianeti interni siano molto più piccoli rispetto ai pianeti esterni, detti infatti pianeti "giganti". Non solo, mentre i pianeti interni sono in pratica delle sfere solide e rocciose, gli esterni sono invece delle grandi sfere gassose prive di una vera e propria superficie solida.

Gli astronomi ritengono che il Sistema Solare si sia formato quasi 5 miliardi di anni fa dalla condensazione di una immensa nube rotante di gas e polvere. All'inizio della sua evoluzione il nostro Sistema  ha vissuto certamente una fase estremamente violenta, caratterizzata da innumerevoli impatti tra i vari corpi allora in formazione. Possiamo immaginare un sistema solare con una altissima densità di piccoli corpi, come gli asteroidi continuamente in collisione fra loro o con i corpi maggiori come i pianeti o i grandi satelliti. come la Luna. Proprio la Luna, ad esempio con le centinaia e centinaia di crateri sulla sua superficie, è un testimone di questa epoca.

Successivamente, circa 4 miliardi di anni fa, il nostro Sistema ha raggiunto una situazione di relativa tranquillità ed equilibrio, situazione nella quale ci troviamo ancora oggi. 

 

Avanti     Indietro

Indice