Lo stereotipo dello scienziato è ormai immutabile o sta cambiando da qualche decennio a questa parte? E in quale misura i mezzi di comunicazione di massa influenzano l’immaginario dei più giovani? A queste domande ha provato a risponder eun gruppo di ricercatori padovani con un’inchiesta svolta tra alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado. Dai loro disegni spunta qualche novità

Gli scienziati sanno volare?

Quante stelle contano gli astronomi ogni notte? E i chimici portano occhiali e camice bianco?

 

Scienza: come è fatto chi la fa? è un progetto di ricerca che indaga nell’immaginario di bambini e ragazzi italiani dai 6 ai 13 anni per scoprire quale sia la loro idea delle figure professionali che lavorano nel mondo della ricerca scientifica. L’obiettivo è quindi capire come pensano che siano “fatti” non solo gli scienziati generici, ma anche figure più specifiche come chimici e astronomi.

 

Resiste ancora lo sterotipo dello “scienziato pazzo” diffuso per anni nella fiction e nella narrativa? Lo scienziato è prevalentemente uomo o si stanno facendo strada – quanto meno nella percezione mentale dei ragazzi – anche le donne?

Questa e altre domande ci hanno guidato nell’indagine, con l’obiettivo di definire se e come sia cambiato negli ultimi anni il profilo di queste figure nella rappresentazione dei più giovani.

 

Grazie alla collaborazione con molte scuole in tutta Italia, abbiamo potuto raccogliere un insieme di dati molto ampio e veramente significativo da un punto di vista statistico.  L’analisi di questi dati ci ha permesso di tracciare una nuova fotografia  di come i ragazzi e le ragazze di oggi si immaginano scienziati, chimici e astronomi. E qualcosa sta veramente cambiando, leggete più avanti!

 

Questo è un progetto di ricerca dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e del Dipartimento di Sociologia dell’Università di Padova

Dipartimento di Sociologia dell'università di Padova     Istituto Nazionale di Astrofisica

in collaborazione con

Unità di Ricerca sulla Scienza, la Tecnologia e l'Innovazione presso il Dipartimento di Sociologia dell'Università di Padova